MilkSugar....my breakfast in Amsterdam !!!

Sguardo perso al di là della finestra...fuori 1°,dentro il tepore del mio caffee lungo,e la "colazione dei campioni":toasts integrali,di soia,o cereali,con nutella,burro o marmellata,yogurt bianco con cereali...in ogni cosa codine di cioccolato o zuccherini colorati,la cui marca è:Milk Sugar... Questo è il mio Blog,una dolce ed energetica colazione prima d'affrontare gioie e dolori della "giornata" o una pausa per rifarsi la bocca...quando del mondo non ne puoi proprio più...

22 giugno 2005

My favorite song is.... THE SEA... Morcheeba !!!

Flocking to the sea
Crowds of people wait for me
Sea gulls scavenge
Steal ice cream
Worries vanish
Within my dream

I left my soul there, Down by the sea
I lost control here Living free
I left my soul there, Down by the sea
I lost control here Living free

Fishing boats sail past the shore
No singing may-day any more
The sun is shining
The Water's clear
Just you and I walk along the pier

I left my soul there, Down by the sea
I lost control here Living free.....

A cool breeze flows but mind the wasp
Some get stung it's worth the cost
I'd love to stay
The city calls me home
More hassles fuss and lies on the phone

I left my soul there, Down by the sea
I lost control here Living free......
.....
I left my soul there, Down by the sea
I lost control with you,
And living, living,And I, living, by the sea







How do you know this song ?!

19 giugno 2005

Viaggiando...con la mente !!!

A volte il lavoro ti stressa e/o dello studio non ne puoi proprio più, e neanke qualke leccornia basta per tirarti su il morale..avresti bisogno di staccare la spina, riempire le valigie dell'indispensabile...(ke per me equivale all'intero armadio..ma questo argomento merita un post a parte..)..e fuggire via lontano..per cambiare aria un pò e tornare rinvigoriti..ma appunto non sempre si può..e ALLORA !?!

E allora miei cari, in attesa delle vacanze vere…prendete una valigia, e metteteci dentro: un po’ d’amore per la natura,tanta immaginazione, un po’ di spirito d’avventura,un pizzico di curiosità per luoghi sconosciuti e tanta voglia di lasciarsi andare…e partiamo per il Brasile !!! No, il passaporto questa volta non serve…non vi serve l’aereo per raggiungere questo luogo incantevole, semmai il motorino per correre in libreria a comprare uno dei due libri di Gabriele Concato … e poi tornare nel vostro angolo di paradiso domestico e iniziare questo meraviglioso viaggio!!!
Un libro di chi !?!?!? CONCATO ?!?…ma non era un cantante ?!? …Non quel Concato!!!


Gabriele Concato è un uomo di 45 anni d’origine romana, laureato in sociologia, è imprenditore aeronautico e pioniere del surf da onda in Italia. Amante del mare e della natura sin dall’infanzia, attualmente vive girando il mondo, avendo come base un villaggio di pescatori nella foresta atlantica del Brasile. È un viaggiatore solitario che ha il coraggio di abbandonare gli schemi convenzionali alla ricerca del vero senso della vita.


Questo Concato...



VIAGGI IN SOLITARIO è una raccolta di diciotto racconti filtrati dagli stati d’animo del viaggiatore solitario, trasmettono le sensazioni pallide dell’ aurora australe, del bagliore del sole equatoriale, o la violenza annichilente di un uragano tropicale…Sono racconti che catturano scorrendo veloci sull’onda emotiva, che sempre in movimento, ora placida, ora increspata, ci porta a spasso per il mondo fatto di piccole grandi scoperte, di emozioni erranti o di scialbe delusioni, di tetre solitudini o di amori improvvisi.

HAWAII AQUI è un romanzo colorato con emozioni rubate al cielo, all’oceano, alla natura in tutte le sue forme. A piedi nudi nella giungla sud americana, tra grandi onde oceaniche e paesaggi tropicali prorompono, senza freni inibitori, i tre personaggi che abitano nel mondo surreale all’interno di noi stessi; “Arturo” il Cuore, “Zanna Bianca” la Mente, “Spartaco” l’Anima. Un viaggio a volte temerario ed impetuoso, a volte rilassato e sornione tra le innumerevoli e fantastiche isole “dell’Arcipelago delle Incertezze“. È un viaggio un po’ metaforico in cui alcuni dei grandi temi esistenziali della vita di un essere umano sono visti in modo duro ma sempre con i piedi ben poggiati per terra. Un’impresa alla scoperta del mondo che pulsa nascosto all’ombra di ognuno di noi. Un libro che ci trasmette forte e chiaro uno stimolo audace a vivere la nostra unica e “vera” vita. Quella vita che veramente desideriamo vivere
Entrambi sono editi da LoGisma editore.
Si possono ordinare inviando una mail a: logisma@tin.it oppure richiedere in libreria e nei migliori negozi di surf. Visitate il sito dell’editore www.logisma.it e dell’autore www.hawaiiaqui.com

BENE…che dirvi per concludere ?!? Buona lettura…anzi BUON VIAGGIO!

17 giugno 2005

VENERDI 17.... my breakfast in Palermo...
(NERO..il colore del carattere..così come il mio umore in questo momento...)

La giornata non era partita male...certo la colazione non era quella di Amsterdam..ma abbastanza tranquilla...per un venerdì 17...
Non che sia scaramantica,ma ognitanto ci pensi... mi preparo per andare al lavoro..ma me la prendo comoda...secondo i MIEI calcoli oggi devo fare solo 4 ore per completare le 36 settimanali, e dare inizio al weekend di relax...

Uno sguardo al cielo...sì qualche nuvola c'è..ma non m'importa l'importante è che io alle 12 prendo il mio scooter e vado dritta in spiaggia...telo in borsa, sotto i jeans ho già il costume...

Poi in pausa caffè...due chiacchiere con i colleghi, e... scopro che non devo fare 4 ore..ma OTTOOREEMEZZO....

E' la fine di un sogno, e l'inizio di un incubo...oggi non vedrò il mare...questo è certo !!!

16 giugno 2005

Ciao a TUTTI...e BENVENUTI.....
chissà se nei 500 caratteri sono riuscita a trasmettervi il senso di ciò che volevo dire...di sicuro avrete capito l'ambientazione...
Ehhh sìììì... Amsterdam è una "città vetrina"... senza tende alle finestre..e il bello è proprio guardare dentro la quotidianeità della vita della gente...
Un vetro separa l'interno della sala pranzo dell' IBIS in cui alloggiavo dal marciapiede di Valkenburgerstraat... è dicembre, le 8 del mattino, e fuori su quel marciapiede, nonostante ci sia solamente un grado..c'è un grand andirivieni di gente che fa jogging...

E' la prima mattina nella "città dei balocchi"...e ancora non ho ben chiaro come gira il mondo qui..ma ho già capito che gira meglio che dalle nostre parti...

C'è gente che sta appena rientrando in hotel...e sui loro volti si legge chiaramente da dove...

Adoro il bouffet degli alberghi..e il mio tavolo è pieno di cibo ( tra fame chimica , freddo e lunghe camminate è il minimo,no ?!?) ...la "colazione dei campioni" l'abbiamo battezzata con i miei amici...toast di pane integrale, alla soia, ai cereali, caricati di nutella o burro e codine di cioccolato, granelle di zucchero di tutti i colori, o scaglie di cioccolato fondente... poi yogurt bianco con cereali(buonissimi) e anche qui immancabile la spolverata di codine di cioccolato... e poi brioschina ai cereali...e mega tazze di caffe all'americana, lo adoro, ed è fondamentale per incominciare a tenere gli occhi aperti per orientarsi alla scoperta della città...

Quando sei a casa, non ti rendi conto di quanto sia meraviglioso fare colazione con calma, iniziando con dolcezza la giornata...il massimo è un caffè al volo...e un biscotto buttato giù in corridoio correndo in direzione doccia...

Invece la dolcezza dei "MilkSugar" (è la marca delle codine/scaglie di cioccolato/zuccherini colorati) dovrebbe darci lo sprint giusto, e accompagnarci in ogni momento della nostra giornata...per portare dentro il buonumore e la dolcezza che ci fanno mantenere la calma quando intorno tutto non gira per il verso giusto...

...ma ognuno ha la sua ricarica di dolcezza naturale dentro... e questo blog vi rivelerà la mia... e se vorrete potrete mostrarmi le vostre...